Solidali con il Libano
Cari amici,
abbiamo ricevuto questa lettera da Padre Abdo Raad, che vive ed opera in Libano. Data la situazione drammatica che peggiora sempre più, vi trasmettiamo integralmente l'appello chiedendovi di essere solidali con la sua organizzazione o comunque verso questi popoli che hanno avuto la sfortuna di essere nati nel luogo e nel momento sbagliato.

“Carissimi amici,
dopo 7 giorni di guerra continua sul Libano, il nostro paese è diventato una gran prigione. Anzi, ogni regione è diventata una prigione. La distruzione è molto grave, più di una catastrofe. I morti sono più di 500, ma quelli sotto le loro case sono migliaia. I feriti tantissimi. Ogni minuto, morti, feriti e rifugiati aumentano. Niente combustibili, niente medicine, neppure pane. I prezzi si sono alzati in modo incredibile. Gli aiuti non possono arrivare in Libano, l'aeroporto è distrutto, i porti sono bombardati in modo continuo.
Nel “Foyer de l'Amitié” dopo aver sospeso tutte le attività ed evacuato i bambini, abbiamo cominciato a ricevere le famiglie rifugiate da Beirut, dal Sud, dalla Bekaa… (tanti vengono a piedi). I bombardamenti attorno a noi non cessano. Sono a 500 metri da noi. Alcune finestre al “Foyer de l'Amitié” sono già distrutte. Abbiamo ora quasi 30 rifugiati che hanno bisogno di tutto. Il numero sta per aumentare.
Non volevamo chiedere nulla nè disturbare i nostri amici, ma di fronte a questa situazione, siamo costretti, cari amici, a chiedere il vostro sostegno morale e materiale. Chiedete dappertutto nel mondo perché Israele cessi il fuoco. Speriamo che cessi il fuoco per poter aprire l'aeroporto e le strade e per potere far arrivare gli aiuti. Grazie per quello che fate”
Padre Abdo Raad

Per i vostri contributi

Conto italiano

Banca Lombarda Private Investment
agenzia Roma 418
C/C n° 17586
intestato a Abdo RAAD
CAB 03204
ABI 03083
Causale: sostegno Libano

Conto libanese

Abdo RAAD – foyer de l'Amitié – urgence
A/C number: 252221- 46600 101801
Banque Audi, Liban, Agence Chtaura
Swift code: AUDBLBBX

E' possibile contattare Padre Abdo Raad per e-mail all'indirizzo [email protected]
Per informazioni in Italia contattare Fabio Larena per e-mail all'indirizzo [email protected]

Per maggiori informazioni visitare il sito del “Foyer de l'Amitié" www.fdamitie.org/main_fr.html

Padre Abdo Raad ed il “foyer de l'Amitiè”
Padre Abdo Raad, e' un sacerdote libanese, appartenente all'ordine dei "Padri basiliani salvatoriani” di rito cattolico. Gestisce il centro “Foyer de l'Amitié" a Zahle, fondato nel 1979 nella "Valle del Beeka", una regione che si trova nei pressi del confine Libano-Siriano, tristemente famosa per aver gia' conosciuto in passato le disgrazie della guerra durante il conflitto Siria – Israele del 1982.
Il “Foyer de l'Amitié" si prende cura di bambini, di ogni religione ed etnia, orfani o provenienti da famiglie con gravi problemi sociali. Il centro di accoglienza fornisce assistenza, alloggio e istruzione ai bambini più bisognosi attraverso le adozioni a distanza.
Il centro si occupa anche dell'assistenza in famiglia di minori in difficoltà, della formazione professionale attraverso una scuola tecnica annessa al Foyer, dell'animazione pastorale e dell'apostolato.
I bombardamenti che nei giorni scorsi hanno visto il Libano tornare ad essere teatro di guerra, hanno messo a rischio l'attivita' che il "Foyer de l'Amitié" svolge per molte famiglie e bambini.
Il centro di accoglienza e' stato già toccato dai bombardamenti, e Padre Abdo è stato costretto a far sfollare alcuni bambini, perche' non fossero messi a rischio, trasferendoli in altri luoghi lontani dalle incursioni Israeliane.

Be Sociable, Share!